fbpx
News

Costruire con il legno e vivere in modo sano per salvaguardare l’ambiente: in sintesi, la bioedilizia.

Per chi ne sentisse parlare solo ora, la bioedilizia prevede una metodologia costruttiva che vuole diminuire il più possibile l’impatto ambientale dell’edilizia; sovvertire l’approccio tradizionale delle costruzioni, orientate più al consumo di materiali e risorse naturali e alla produzione delle emissioni che causano l’inquinamento atmosferico.

La bioedilizia ruota quindi attorno a tre pilastri fondamentali, ambiente, salute e risparmio energetico, da sviluppare attraverso l’utilizzo di risorse rinnovabili, tecniche innovative e materiali naturali. Un modo di costruire sano che offre numerosi vantaggi sia dal punto di vista ambientale ma anche dal punto di vista economico e sociale.

Bioedilizia significa meno sprechi

In un momento storico e climatico come il nostro, in cui salvaguardare la natura e l’ambiente è diventata un’esigenza consolidata, la bioedilizia si inserisce tra gli approcci costruttivi più sostenibili.

Costruire in bioedilizia significa essere molto attenti all’impiego delle risorse, riducendo al minimo gli sprechi di acqua e di energia – azione fondamentale nell’ottica del cambiamento climatico. Su questa strada si limitano le emissioni di anidride carbonica e contemporaneamente si razionalizzano le risorse naturali. Il risparmio energetico derivante dalla combinazione del legno e di materiali eco-compatibili permette all’ambiente casa di beneficiare di un perfetto isolamento termico e acustico tra ambiente interno ed esterno. Se ben conservato, il legno può avere un ciclo di vita superiore al cemento armato, e non presenta ponti termici. Ciò non avviene con altri materiali usati nell’edilizia più tradizionale.

Insomma, costruire in bioedilizia significa realizzare case con materiali e tecniche che cercano di minimizzare l’impatto ambientale, migliorando le prestazioni energetiche dell’immobile nonché la qualità della vita e dell’ecosistema circostante.

Case in bioedilizia: vantaggi tecnici, economici e sociali

Costruire case in bioedilizia significa anche avere importanti e positivi risvolti di natura economica e sociale. In primis le tempistiche costruttive: una casa in bioedilizia con pannelli in legno XLAM, il materiale che impieghiamo noi, viene realizzata nella metà del tempo rispetto a una casa in edilizia tradizionale; inoltre, a differenza delle abitazioni in muratura, nelle quali i materiali impiegati hanno cicli di asciugatura piuttosto lunghi e per questo motivo tendono a essere “umide” durante i primi mesi di vita, le case in legno sono sin da subito asciutte e perfettamente confortevoli.

Quando si costruisce un immobile con la tecnologia XLAM c’è una sostanziale riduzione dei costi operativi e dei consumi energetici in bolletta. Infine non bisogna dimenticare altri importanti aspetti quali l’isolamento acustico, le capacità antisismiche e di resistenza al fuoco. Dal punto di vista sociale costruire in bioedilizia significa sposare la green economy dando il via a un circolo virtuoso che migliora la vita di tutti e dell’ambiente circostante, quindi il benessere dell’intera società.

Se vuoi maggiori informazioni sulla bioedilizia a Parma, contattaci adesso. Sapremo fornirti tutte le indicazioni necessarie.